polizze dormienti: nuovi rimborsi dal 9 maggio, all’1 luglio 2016 sarà possibile presentare domanda

Nuova possibilità di rimborso per le polizze dormienti, ovvero quelle polizze vita scadute e andate in prescrizione senza che il beneficiario si sia incaricato, entro i termini prestabiliti (in genere uno o due anni dopo la scadenza del contratto) di incassare quanto gli spettava. Come è noto,  i capitali delle polizze dormienti vengono assegnati al fondo del Ministero dell’Economia senza alcuno informazione dovuta al beneficiario della polizza.

Il Ministero per lo Sviluppo Economico ha quindi stabilito che dal 9 maggio, all’1 luglio 2016 sarà possibile presentare alla Consap (Concessionaria servizi assicurativi pubblici) la richiesta di rimborso parziale delle polizze dormienti che sono andate in prescrizione prima del 1° luglio 2010.

Le condizioni necessarie per poter avere accesso al rimborso sono queste:

  • l’evento (es. morte dell’assicurato) o la scadenza della polizza che determinano il diritto a riscuotere il capitale assicurato sono avvenuti dopo il 1° gennaio 2006; la prescrizione di tale diritto deve essere avvenuta prima del 1° luglio 2010;
  • la compagnia di assicurazione o la banca (l’intermediario) che ha venduto la polizza non ha liquidato il capitale perché la polizza era prescritta e già trasferita al Fondo rapporti dormienti;
  • il beneficiario non ha già avuto alcun rimborso anche parziale dalle precedenti iniziative.

Per avere ulteriori informazioni su come presentare la domanda è possibile consultare l’Avviso di rimborsabilitàpresente sul sito internet del Ministero dello Sviluppo Economico. Al suo interno sono descritte in dettaglio le modalità per riscuotere la polizza e quali documenti allegare.