ATTENZIONE AI VACCINI NOVARTIS :SOSPETTI PER LA SICUREZZA

Il caso dei vaccini antinfluenzali Novartis, bloccati dal Ministero della Salute, per ulteriori verifiche sulla loro sicurezz è ancora in alerta (potrebbero presentare un’aumentata capacità di indurre effetti collaterali e reazioni indesiderate). L’azienda ha sospeso la produzione del lotto di vaccini in questione non appena il problema era stato identificato, ma nell’incontro con il Ministro della Salute Renato Balduzzi ha ammesso le proprie responsabilità sulla mancata e imperfetta comunicazione all’Aifa circa i controlli eseguiti su alcuni lotti della produzione. Già un migliaio le telefonate arrivate al numero 1500. Balduzzi assicura: “Nessun problema di approvviggionamento”

Balduzzi ha stigmatizzato il comportamento di Novartis nella vicenda ed ha chiesto all’azienda un’approfondita documentazione scritta e campioni di vaccino con anomalie, in modo che possano essere condotte analisi da parte dell’Istituto Superiore di Sanità. Su questo il Ministro Balduzzi ha precisato che si riserva il giudizio dopo che i tecnici del Ministero, dell’Aifa e dell’Istituto Superiore di Sanità avranno svolto ulteriori verifiche e attento studio della documentazione che perverrà da Novartis.

In Italia le Regioni coinvolte nel blocco dei vaccini sarebbero 7: in cima ci sono Lombardia, Toscana e Veneto. ‘ ATTIVO IL NUMERO VERDE DEL MINISTERO DELLA SALUTER: “1500″ cui sono arrivate circa un migliaio di telefonate già nelle prime tre ore. A chiamare, ha detto all’ANSA la responsabile Giulia Arduino, sono per ora “mamme per bambini e figli per i genitori anziani” che vogliono sapere in genere se ora troveranno comunque un vaccino e quale utilizzare. Nessuna chiamata, al momento, da persone cui sia stato somministrato il vaccino Novartis prima della sospensione.

Ricordiamo che ieri il Codacons ha depositato un esposto alla Procura della Repubblica di Torino, all’attenzione del Procuratore Raffaele Guariniello, e alle Procure di Varese e di Milano, territorialmente competenti per le aziende Novartis e Crucell. Secondo l’Associazione è necessario un intervento della magistratura allo scopo di fare chiarezza, tutelare la salute pubblica e punire i responsabili di eventuali illeciti.

Speak Your Mind